Sull’App Store si spende di più ma si compra meno

29 luglio 20178 commenti
Gli smartphone moderni basano gran parte della loro efficienza sulle applicazioni rintracciabili a bordo degli store online dedicati. Tra questi, i più frequentati sono l’App Store, per il sistema operativo iOS, ed il Google Play Store, per Android.

l’App Store garantisce il doppio degli introiti con la metà dei download

Sulla base delle statistiche fornite dall’agenzia App Annie, veniamo a conoscenza di dati e percentuali che aiutano a riflettere in merito alle tendenze dei due principali store in ambito mobile.


Leggi anche: 

L’Apple iPhone 8 disporrà di ingresso USB Type-C e caricatore da 10W?


Diamo uno sguardo ai seguenti grafici:

Sull'App Store si spende di più ma si compra di meno (3)

Sull'App Store si spende di più ma si compra di meno (2)

Come si nota, considerando App Store e Google Play Store, il numero di download registrato nel secondo trimestre del 2017 è cresciuto rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

In termini assoluti, gli utenti Android scaricano più del doppio rispetto a quelli iOS (+135%). Nonostante ciò, le spese maggiori sono a carico dei clienti della mela che, pur a fronte di acquisti dimezzati, pagano decisamente di più rispetto alla piattaforma avversaria (+95%).


Leggi anche:

Niente display dual Edge per Apple iPhone 8?


Voi con quale frequenza acquistate applicazioni su App Store e Google Play Store?

  • Latttina

    Nel pieno rispetto della filosofia apple, spendi di più e ottieni di meno….

    • Tersicore1976

      Cosa vuol dire che ottieni di meno? Non ci sono le stesse App sullo store di Apple e quello di Google…mi sembra poi fosse vietato su quello di Apple di pubblicare App dove guadagni con le pubblicità… O le fai pagare o le dai gratis. Per ultimo sullo store di Google ci sono le App degli OEM che non hanno un loro servizio di aggiornamento.
      Per capire davvero, servirebbe un paragone tra le stesse App che sono presenti su entrambi gli store. Quello ti da l’idea se con Apple paghi di piu. Poi vedere quante App Spazzatura ci sono su quello di Google. Sono gratis, ma sono spazzatura… come ad esempio tutti i launcher che simulano quelli di S7, S8, LG ecc…

      • Nembolo

        Il laucher è proprio l’esempio che non dovevi fare visto che, spazzatura o meno, sul play ce ne sono a iosa mentre su l’appstore nemmeno uno. Piu grave è la mancanza di file manager che possono creare agevolmente cartelle, spostare di file e gestire file compressi per un uso dello smartphone il più possibile sostitutivo del pc.

  • rexandrex

    Ma noi vogliamo spendere molto di più !

  • golfirio masturloni saccénte

    Sta cosa incentiva gli sviluppatori della mela.
    Anche se poi credo che linteresse sia un’app multipiattaforma, quando è iniziata tutta questa storia non mi sarei mai immaginato tutto questo giro di soldi, del resto per questo non sono multimilionario.

    • Saccente

      Meglio essere cammelli che multimilionari…

  • Saccente

    Il titolo è sbagliato: su AppStore si compra di più.

  • Nembolo

    C’è qualcuno sano di mente che sosterrebbe che in campo televisivo la rai è l’unica che fa utili perchè i suoi utenti pagano (il canone) mentre le altre tv private sono onlus perchè sono gratutite? (O magari operano in perdita?)
    Peesentatori, artisti in rai prendono piu soldi che in mediaset?
    Ora la differenza tra appsore e play store è la stessa, c’è chi fa ricavi facendo pagare l’utente, chi facendo pagare lo sponsor.
    Gli sviluppatori hanno introiti in ambedue le piattaforme, nell’appstore diretti, nel playstore indiretti beneficiando di una base di utenti piu ampia e piu appetibile per gli sponsor.
    Anche youtube funziona cosi, nessun youtuber riceve compensi diretti dai suoi utenti, ma il sistema funziona.