Windows 7 non vuole saperne di cedere il passo al futuro

21 agosto 201716 commenti
Windows 7, ancora oggi, è uno dei sistemi operativi più apprezzati dal pubblico. I dati di mercato che stiamo per mostrarvi confermano quanto appena detto.

Windows 7 è vivo e vegeto su oltre il 50% dei PC Windows

Osserviamo alcune tra le più recenti statistiche.


Leggi anche:

Ciao Ciao Windows Phone 8.1, ci mancherai (?)


Windows 7 non vuole saperne di cedere il passo al futuro (2)

La creatura di Microsoft anima il 49% dei computer.

Restringendo il campo ai soli PC Windows (circa il 91,5%), la percentuale aumenta fino al 54% e, a tutti gli effetti, pone Windows 7 al vertice della classifica.

Gli altri market share chiamano in causa:

  • il recente Windows 10 (29%);
  • l’ibrido Windows 8 (8%… quando si dice “la coerenza”!);
  • l’intramontabile Windows XP (8%);
  • l’odiato Windows Vista (1%).

Leggi anche:

Lumia 750, lo smartphone di Microsoft che non comprerete mai!


Chi di voi, tutt’ora, utilizza Windows 7 sul proprio computer o notebook e qual è il motivo principale per cui non avete ancora effettuato l’upgrade?

  • Pingback: Android-Money Windows 7 non vuole saperne di cedere il passo al futuro()

  • Pingback: Windows 7 non vuole saperne di cedere il passo al futuro - Android Feed()

  • mr verdicchio

    Ho un pc con Windows 7 solo perché alcuni programmi vecchi che uso ancora non girano con Windows 10.

    • Doc74

      io ho dovuto risolvere con VmWare e una copia virtuale di XP( si XP ,nemmeno seven) per far funzionare il vecchio scanner ( niente driver compatibili ) e altra roba .Cmq lavorativamente parlando c’è sempre parecchia resistenza nel passare ai prodotti nuovi proprio per problemi di compatibilità. Al momento windows 7 va benissimo e per molti passare al 10 sarebbe solo una grossa seccatore , addirittura vedo ancora qualche macchina con XP su postazioni dove si usano periferiche con vecchi driver che sarebbe un casino convertire a windows 10.

      • Colera

        In ufficio da mia sorella hanno un vecchio gestionale che controlla anche hardware proprietario e con hardware license key sulla parallela, inutile dire che funziona solo su xp e per usare l’interfaccia web sui terminali client è possibile solo tramite un orrendo activex e soltanto su IE6……

  • davide

    Il dato interessante è Windows 10… Credo sia la prima volta che un nuovo sistema Microsoft raggiunge circa il 30% di base installata dopo così poco tempo dal suo rilascio.

  • ajaxx

    io dopo anni ho ancora win7 e lo preferisco.
    se dovessi scegliere tra 7 e 10……..preferirei XP 🙂
    ho due pc in casa,uno con win7 e uno con xp (pur potendosi permettere win10).
    win10 non fa per me…..piglia un po troppe iniziative e rivoluziona troppo le mie abitudini….tipo quella di scegliere quali aggiornamenti scaricare.
    Con win10 la microsoft vuole farsi un po troppo i cavoli miei.
    Per non parlare dei pc che sistemo…..tutti quelli che hanno win10 consiglio a tutti di mettere win7,e nessuno rimane mai deluso,anche i clienti che hanno iniziato subito ad usare win10,poi con win7 si trovano meglio.

  • Paolo (in fuga)

    W7X64 sul desktop e W10X64 sul portatile touch.
    W7 é una roccia e non credo che lo cambieró. Mi ci muovo troppo agilmente.
    W10 é ugualmente stabile, ma tende a fare quello che vuole lui e non quello che voglio io e la cosa mi irrita.

  • Doc74

    BTW Windows 10 è un cancro , fa troppo di testa sua , installa roba che nessuno vuole ,cancella pure roba senza chiedere e crea problemi assurdi di compatibilità . Purtroppo a livello consumer è ormai quasi necessario averlo se non vuoi casini con giochi e programmi nuovi.

    • ie11

      Non è così necessario, ci gioco perfettamente con w 7 il 10 mi fa schif*o

      • Doc74

        ci sono ad oggi alcuni giochi e programmi , sopratutto editi da microsoft ,che girano solo su windows 10 , Halo wars 2 ad esempio. E visto che il supporto per seven di fatto è finito la situazione può solo peggiorare .

        • ie11

          il supporto lo prolungheranno, con tutti gli utenti che ha windows 7 rispetto al 10 saranno costretti a farlo, windows 7 cresce a discapito del 10 (letto su articolo adesso)perché la gente comincia a capire che il 10 non va bene. x gaming in generale windows 7 li fa girare quasi tutti eccetto quelli da te menzionati
          Con windows 7 riesco ad avere un bel 0% di CPU in idle (con Norton 2017, teamviewer,
          e xfast USB in background
          Con windows 10 con gli stessi programmi sotto è impossibile andare sotto il 4% per causa dei processi di sistema e spesso idle è più alto, boh chissà cosa dovrà fare in background quello spyware di WINDOWS 10

  • ie11

    Windows 10 fa schifo non riuscirà mai ad eguagliare il 7
    Praticamente il 10 è un flop come l’8
    Io uso w 7 e w XP ma mai userò il 10
    Chi lo ha sono gamer incaliti che vogliono l ‘ inutile dx12 o gente che acquista i laptop nuovi e che non sono molto esperti

  • Io uso win10 Enterprise LTSB (senza metro, app e cortana) quindi è un sistema operativo nudo e crudo e mi trovo benissimo, gli aggiornamenti sono meno (anche perché gli aggiornamenti vengono prima testati dagli utenti pro e home e poi se vanno bene vengono proposti su queste versioni) Provare per credere! 😉

    • ie11

      Dipende,
      Spesso w 10 funziona male, sarai un caso fortunato

  • MAx 1234

    Uso Win7 sia sul PC di casa che al lavoro, la mia azienda ha solo da poco iniziato ad usare Win10, solo su computer usati per testare il prodotto in modo da assicurare la compatibilità con i computer dei clienti finali. Ma negli uffici gran parte dei computer ha ancora win7(un 80%, direi, così ad occhio), mentre win10 è solo sui computer che arrivano “nuovi” a seguito di sostituzione periodica.

    Prevedo che l’avvicendamento durerà ancora parecchio, secondo me tra 10 anni vedremo grafici come questo di oggi, in cui leggeremo: “Vista: 0%, il leggendario XP: 1%, Win7: 8%”…

    Forse le cose sarebbero più veloci se Microsoft la smettesse di considerare l’utente come un idiota e proponesse interfacce che fanno quello che devono senza complicare troppo la vita… Non so gli altri, ma a me l’idea dei menu a quadratini animati e ridimensionabili, con quelle icone monocromatiche che anche un bambino di 5 anni disegnerebbe meglio, fa proprio ribrezzo… Per non parlare del finto “Store” dove le cose che servono davvero si scaricano direttamente dal sito degli sviluppatori).
    No davvero, se non fosse che purtroppo molti software sono ancora compatibili solo con l’ambiente Windows, probabilmente avrei già cambiato parrocchia da tempo.