Uber punta in alto, ecco Elevate il progetto per i taxi volanti

28 aprile 20174 commenti
Nonostante le polemiche e i vari scandali di questi ultimi mesi, Uber non demorde e si lancia in un nuovo progetto alla conquista del cielo.

L’azienda di Kalanick è pronta per rivoluzionare il mondo dei trasporti grazie ad un nuovo progetto, Elevate, che mira a conquistare la verticalità dell’ambito urbano così da risolvere lo snervante problema del traffico. I taxi volanti dovrebbero arrivare nel 2020, quindi tra tre anni, tuttavia non è trapelata ancora nessun immagine che ritragga i primi prototipi. Grazie però a delle partnership strette con realtà governative e amministrazioni, Uber dovrebbe presto veder realizzato l’avveniristico progetto. A confermare ciò anche l’assunzione come Director of Engineering del progetto di Mark Moore, ex ingegnere del Langley Research Center della NASA.

Elevate garantirà non solo la risoluzione del problema del traffico urbano ma sarà rispettoso nei confronti dell’ambiente dotando i taxi volanti di motori elettrici eco-sostenibili. Percorsi che normalmente richiedono un’ora di macchina si ridurranno a sei minuti di volo, i nuovi veicoli di Uber saranno in grado di percorrere fino a 160 Km con una sola ricarica delle batterie e potranno raggiungere una velocità massima pari a 240 Km/h. Il taxi volante non avrà bisogno di alcun pilota e sarà prenotabile da smartphone. Il progetto potrebbe davvero rivoluzionare il mondo dei trasporti, cosa ne pensate?

  • Doc74

    Conferma quello che gia sapevo .
    Costruire una ” macchina volante ” è gia fattibile da diverso tempo , il problema è sempre stato il pilotarlo ( garantendo una certa sicurezza ) che è piu complesso diquanto può sembrare. Ma se dall’equazione puoi togliere il pilota grazie ai nuovi sistemi di guida automatica…
    Non so’ se uber ci riuscirà davvero , se sara nel 2020 o chi altro sarà ad arrivarci per primo .Ma la corsa è gia iniziata

    • sanio

      confido che sia ultimato prima il ponte dello stretto di messina😂

      • Doc74

        ehhh no se Vogliamo fare una scomessa direi che prima del ponte sullo stretto avremo il teletrasporti a casa di tutti

  • Ludo

    La mia domanda più grande a questo punto non è tanto “Come funzionerà? / Riusciranno nell’impresa?” o cose simili quanto più “Quanto costerà un servizio del genere?” perché se avrà prezzi elevatissimi non ha senso attuare questo progetto dato che i più abbienti sono in minoranza…