Hai perso uno dei due AirPod? Averne un altro ti costerà 69$

16 dicembre 201629 commenti
Meglio stare molto attenti durante l'utilizzo dei nuovi auricolari di Apple, una noncuranza potrebbe costare cara.

Solamente pochi giorni fa, Apple ha finalmente aperto le vendite dei suoi AirPod, gli auricolari wireless dal costo di 160$ progettati principalmente per i possessori di iPhone 7 e iPhone 7 Plus, che come tutti ben sappiamo, non dispongono del jack da 3.5 mm per l’ingresso delle cuffie.

Sin dalla presentazione ufficiale di qualche mese fa, viste e considerate le dimensioni degli AirPod, più o meno chiunque si è chiesto cosa succederebbe in caso di smarrimento di uno dei due auricolari, evento tutt’altro che ipotetico.

Ebbene, oggi è finalmente giunta la risposta ufficiale a questo quesito: rimpiazzare un AirPod costerà 69$.
Inoltre, in caso di malfunzionamento della batteria interna,per la riparazione saranno necessari 49$, oppure nulla se l’oggetto è ancora coperto dalla garanzia di un anno.

Considerato il prezzo ufficiale di AirPod, ossia 160$, non c’è poi troppo da stupirsi riguardo il costo di 69$ per un auricolare aggiuntivo.
Ciò non toglie che per evitare brutte sorprese, bisognerà essere molto cauti nell’utilizzare gli auricolari all’esterno!

 

  • Doc74

    già non avevo riflettuto sul fatto che cosini li oltre a costare un botto si perdono in un attimo 🙂

  • Carolino

    Che c’è? Che volete? A noi piace spendere soldi.

  • Marck

    Severo ma giusto.

  • Luki1

    Eh? Ho perso gli AirPod. Rimango senza.
    69 euro son soldi!

    • Andre678

      Cit. Maccio Capatonda

    • rexandrex

      Due cuffiette che costano come uno smartphone. Fuori di testa

      • Tersicore1976

        Dici quelli della Samsung? In effetti gli unici venduti dono stati quelli dati a chi comprava un S7 o richiedeva un S7 perché hannno ritirato il Note 7. Mi sembra costino un pò di più.

  • davide

    Ah quindi se si comprano separatamente un airpod R e un airpod L si risparmiano 22$ ? LOL Dovrai dimostrare che ne hai gia uno e probabilmente addirittura il legame tra i 2 pod è codificato tipo che dal seriale ti danno l’altro che funziona solo col tuo… Bah manco fossero le chiavi della macchina.

    • Tersicore1976

      Non vedo il problema della decodifica. Già ora le Level U Pro della Samsung, i Gear ecc… usano lo standard di connessione bluetooth senza dover inserire nessun codice. Perdi il destro? Rifai la procedura di configurazione ed entrambi gli auricolari si riaccoppiano con il tuo cellulare… Per quanto riguarda il costo… adesso parlo semza sapere… ma dovranno essere ricaricati no? Inoltre ti spediranno l’auricolare nuovo in una “busta” o lo ritirarai in un negozio Apple… Non so… ma credo che abbiamo già pensato ai furbi che vogliono risparmiare 22 dollari…Magari per avere uno dei due devi fare richiesta tramite lo store che è legato all’account che è legato al cellulare che han registrato l’avvenuta connessione con quesri auticolari… siamo sotto controllo 24 ore su 24… credi che Apple non sappia cosa hai attaccato al tuo iPhone?

  • inc12345

    Conviene prenderne inizialmente 2 paia, così si è sicuri di avere sempre i rametti che spuntano dalle orecchie.

  • NihilGuru

    Ma quanto sono brutti‽

  • Lamizure NextGen

    Conveniente quanto un bidet in salotto.

  • wallblack

    Ripeto, il problema non è una società che alza i prezzi sui suoi prodotti ( ognuno con i propri soldi fa quello che vuole ); il problema sono le ” persone ” che comprano questi oggetti. Quindi basta andare contro la Apple, il problema sono le ” persone ”

    Comprereste un chilo di pasta della Barilla se costasse 10 euro? o Prendereste la Buitoni a 1 euro?

    • Tersicore1976

      Sostituisci Apple con “Marchio Generico” perchè se da una parte hai ragione, il tuo esempio può “non valere” per tolgiersi uno sfizio, sopratutto sotto Natale. Ma ci sono persone che comprano la Barilla ogni giorno invece che quella della Coop e a fine anno di soldi in più spesi siamo ad una cifra ragguardevole per le spese alimentari. Tutti i prodotti di marca costano di più. Poi sono gli stessi che vendono sotto altro marchio a meno… Non crederai che la Coop abbia un suo “pastificio”…
      Samsung: Gear X. Quanto costa sostituirne una? Sempre che sia fattibile. Con il prossimo Samsung, anchesso senza Jack, i costi per gli accessori aumenteranno. Pensiamo ache solo agli stupidi bastoni da selfie… Oggi funzionano con il Jack… Domani dovrò spendere 30 euro perchè saranno Bluetooth???

      • wallblack

        ciao amico.
        non posso sostituire Apple con marchio generico perchè in questo thread si parlava di Apple, quindi ho fatto riferimento all’azienda nello specifico.
        Il riferimento poi tra barilla e buitoni era volutamente fatto, e non tra barilla e coop ( come paragonare apple e samsung e apple con Honor) perchè sono due marchi di qualità molto simile; quindi a parità di qualità, se spendi di più non vuol dire che la apple ( barilla ) nel caso specifico faccia male, ma sei tu a sbagliare(la buitoni costa meno ed è buona uguale, se spendo di più è una mia non scelta). Questo era l’esempio. Partendo sempre dal fatto che un telefono, un pc o una tv la devi comprare in base a quello che ne fai, non in base al marchio…non sai quanti amici ho che hanno la tv da 55 pollici e la guardano da 2 metri…

        • Tersicore1976

          Il mio commento “Sostituisci Apple con “Marchio Generico” stava a significare che “Il marchio si paga”, eccome se si paga, in tutto si paga, non sono solo i prodotti a Marchio Apple a costare di più. Benzina: se vuoi risparmiare devi andare alle “Pompe Bianche”, che non hanno marchio. Se vuoi risparmiare sul mangiare, scegli marche minori (che come ho detto magari non hanno neppure una loro distribuzione, ma si appoggiano ad altri marchi: Barilla fa la pasta per Coop).
          Però c’è una differenza sostanziale nell’articolo in questione. Spesso chi fa una spesa banale, va dai cinesi, e si compra una maglietta che metterò tutta la vita ogni volta che deve fare dei lavori in casa. Chi va ad un matrimonio spende magati 300 euro per un abito che userà un paio di volte; dipende dall’occasione. Chi decide di prendersi un Gadget Tecnologico, “vuole andare sul sicuro” e si compra la “marca famosa”. Non è sinonimo di garanzia. E infatti abbiamo visto il famoso caso del Note 7… Ma è un fattore psicologico da non sottovalutare. Qui si parla di auricolari. Sono prodotti da Apple, sono piccoli (a e me non piace questa tecnologia “ibrida”), e costano un botto. Anche i Gear X costano un botto. Primo a poi cellulare Line farà anche lui degli auricolari simili da 60 euro. Che abbiamo la stessa qualità è possibile. Ma molti preferiscono prendersi la stessa marca del prodotto. Ad esempio oggi, per il Note 5 ho preso il Travel Kit originale. perché prenderlo dai cinesi? O perché prendere quello di cellulare line a 24 euro (5 euro in meno di quello Samsung) se ho la garanzia che è perfetto, prodotto proprio per il mio smartphone? La fidelizzazione di un marchio è importante, e Apple è regina in questo. Samsung ci sta avvicinando.

          • perplesso

            Premetto che io compro quasi sempre marchi generici. Ma la questione è un po’ diversa. Anche se la Barilla fa la pasta della Coop non userà le stesse materie prime che usa per i suoi spaghetti di prima qualità, dovrà avere degli accorgimenti che li rendono più economici. Molte aziende hanno anche una seconda linea, spesso con un altro nome a volte dedicata alla ristorazione.
            Poi a volte la marca e il prezzo non garantiscono la qualità ma questa è un altra storia.

          • Tersicore1976

            Quindi il costo è giustificato. Perché Apple mette il “progetto e il design” e poi chiede determinate caratteristiche finali, di controllo e qualità. Chi produce gli auricolari Apple e Samsung (quelli che trovi nelle scatole) produce anche gli stessi senza logo, e li vendono in altri mercati a 15-20 euro. La differenza si vede (si sente) eccome. A farli con le stesse caratteristiche non si raggiungerà di certo quel prezzo, però “Senza LOGO” e con la stessa qualità non sarebbero vendibili. Non potrebbero entrare nei negozi, ad esempio, e non potrebbero neppure venderli sotto un altro marchio perché in due secondo Apple e Samsung li farebbero ritirare dal mercato. Quindi la differenza tra questi prodotti e quelli di altri, sempre “marchiati” è il guadagno che vogliono ottenere. Se Apple può permettersi di venderli a 160 Dollari, meglio per lei, se Samsung può vendere le Gear Icon X 220 euro, buon per lei. Se qualcun altro dovreste fare degli auricolari migliori, prima dovrebbero dargli visibilità, e la visibilità ha un costo non indifferente.

          • Valerio Vitello

            Sono largamente d’accordo con te, tranne sul fatto che Barilla produca la pasta a marchio Coop. Se non erro è il pastificio Rummo a farlo. Ad ogni modo, la mia non vuole essere una critica nei tuoi confronti… Anche perché chissenestrafrega di saperlo? 🙂

          • Tersicore1976

            Infatti… Ma non entro più in una Coop da decenni… 🙂 Il significato è produrre (o far produrre) un prodotto, e con gli stessi mezzi farne uno più economico o uguale. Se non c’è il marchio non lo vendi. E se lo vendi non puoi permetterti lo stesso prezzo di chi invece ci ha messo “il Logo Famoso”. Le regole sono queste. Il mercato è codificato int gusto modo da decenni.

  • tuccio

    meglio questi.

  • tuccio
    • Motoralbi

      E Apple…muta.

  • sanio

    mi chiedo il senso di questo articolo apoliano su un sito di androidiani…sará mica un monito a quando uscirànno nel 2017 i nuovi top..i di gamma delle solite marche più note,senza i jack ???

    • non conosco il significato del termine apoliano, ma l’articolo è stato scritto su Smartiani.com, quello su Androidiani è solo un redirect

  • Solo l’estinzione ci salverà

    I miei auricolari hanno due filetti attaccati che poi diventano una che si infila in un buchetto sotto al telefono. Boh. Penso serva per non perderli. Però se non ci fosse il buchetto sarebbe un problema…

  • eric

    69$ ??? … il prezzo di una dozzina di quelli classici a filo ……

    • sanio

      69$ ma se la banane costano 69cents l’una alla CVS meglio 2 banane nelle orecchie che 2 mele😂😂😂😂

  • Nicoripara

    Mi lascia piu sconvolto il prezzo della batteria. Se uno ci sta attento non li perde, ma i 49 euro sono l’uno o la coppia?