Primi droni poliziotto sorvolano Frosinone

22 marzo 201711 commenti
I droni potrebbero presto occuparsi anche di sicurezza. A Frosinone prendono il via i primi test dei droni poliziotto

In un futuro non troppo lontano le nostre città potrebbero essere sorvolate da droni della Polizia che andrebbero a supportare il lavoro delle forze dell’ordine. Il loro compito sarà quello di tenere d’occhio la città, accedere ai luoghi più nascosti aggirando ostacoli, effettuare riprese da mettere a disposizione di polizia e carabinieri.

Le prime prove dei droni poliziotto in Italia si sono svolte a Frosinone, dove è stato simulato un posto di controllo. L’esperimento, pianificato nell’ambito del tavolo tecnico costituito presso la Segreteria del Dipartimento della Pubblica sicurezza, è stato condotto lo scorso venerdì e potrebbe presto trasformarsi in una vera e propria prassi.

I «Sapr» (Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto), questo il nome dei droni utilizzati, godono di certificazione ENAC, hanno un costo che si aggira sui quattromila euro, possono raggiungere fino a 120 metri di altezza e 180 di lontananza. I Sapr non possono essere utilizzati però la notte e con la pioggia.

La sperimentazione iniziata questo weekend proseguirà testando nuovi scenari di controllo del territorio e di ordine pubblico. L’intento è quello di estendere l’impiego di queste tecnologie in contesti e zone a rischio come stazioni, luoghi di ritrovo in occasioni di manifestazioni, autostrade.

  • riky1979

    Per un uso di polizia sarebbero comodi i modelli sotto i 300g ovvero quelli inoffensivi! Perchè se cade un esacottero in testa a qualcuno sono guai! E non posso delimitare l’area ed evitare l’acceso per controllare una zona. A meno che non rispettino i regolamenti enac.

    • Doc74

      potrebbero avere qualche tipo di paracadute frenante , spero

      tipo questo

      http://www.popsci.com/sites/popsci.com/files/styles/large_1x_/public/smartchute.png?itok=zpvSpqNy

    • Valerio

      Secondo me, se ti cade in testa un drone tipo xima 5wc che pesa meno di 300g da 10m d’altezza, ti manda lo stesso alla guardia medica. Se poi ti arriva da più in alto, ti manda all’ospedale.

    • dilan

      É vero che per le forze dell’ordine sarebbero “comodi” i droni che pesano sotto i tre etti ma il motivo non é l’inoffensibilità; il motivo per cui le forze dell’ ordine si trovano a dover utilizzare droni sotto questo peso é del tutto legislativo. Droni di queste proporzioni non sono regolamentati (effettivamente non si potrebbero chiamare droni), per questo se ci fosse il bisogno di una emergenza l’operatore non avrebbe bisogno di aspettare i 30 gg di consenso assenso in seguito alla denuncia ad Enac delle sue intenzioni operative (str.onzata enorme, questa é una legge da rivedere e molto sicuramente nel giro di qualche anno sarà modificata per far fronte alle emergenze). Le forze dell’ordine stanno collaborando con le scuole di volo per far fronte a questa legge e realizzare un dispositivo che abbia tutte le caratteristiche di un DRONE e un pesso sotto i 300g .

  • Doc74

    fa molto fantascienza anni 80

  • golfirio masturloni saccénte

    amazon indronata, i vigili del fuoco indronati, polizia indronata, oramai siamo tutti indronati…

  • sanio

    gli spazi dovranno raddoppiare allora?!?!? se quando i poliziotti veri si imboscano al bar invece di lavorare…adesso oltre a imboscarsi i poliziotti che pilotano i droni…mica serviva un luogo di ricarica per imboscare anche i droni????😂ahhhh statali che bella vita..pagati per fare un caxxo

    • FAB115

      Non ho capito il senso di questo commento.

      • sanio

        pensi che i droni si pilotino da soli?

        • FAB115

          Così mi hai confuso ancora di più le idee. Che centra?